La Guglia

Carlo Deliberato

Play button icon

Coming Soon Video!

Suolo

Argille, basalto, tufi

Ettari

5

Numero di bottiglie

7.000

Conduzione viticola

Certificazione biologica

Cosa hai fatto nella vita prima di interessarti alla viticoltura?

Mi sono avvicinato alla viticoltura nel 2018. Avevo iniziato gli studi di Ingegneria al Politecnico di Torino ma non li ho mai portati a termine. Si era presentata l’occasione di prendere in gestione le vecchie vigne del nonno dal momento che nessuno in famiglia voleva occuparsene… ma nemmeno venderle. Da quando ho deciso di condurle la mia vita è cambiata completamente.

Perché ti sei dedicato a fare il vino?

Per una questione emotiva, l’affetto nei confronti di mio nonno. Il vino mi è sempre piaciuto e ho sempre amato la natura. Vendevamo l’uva durante gli anni della conversione al biologico ma, a un certo punto, abbiamo detto: “È buona, proviamo a vinificarla”.

La persona da cui più hai tratto ispirazione?

Mio nonno. Lui è nato qui a Gambellara ed è tutto ancora qua da 30 anni. Purtroppo è mancato nel 2007 quindi non ha potuto vedere quel che abbiamo fatto, lo immaginiamo orgoglioso di noi. Forse non se lo sarebbe mai aspettato perché i tre figli fanno tutt’altro… 

Qual è l’aspetto più difficile del tuo lavoro?

Sono tutte fatiche che dimentichi presto… È stato difficile imparare tutto, in particolare la gestione della vigna. E poi è tosta lavorare sotto il sole, in estate!

Su quale aspetto lavorativo stai concentrando maggiormente le tue energie e il tuo tempo?

Avere un rapporto ottimale tra quantità-qualità dell’uva.

Descrivi in poche parole il “tuo” luogo.

Tradizione e storia: è una terra antica, un terreno vulcanico.

La terra della mia famiglia è sempre stata coltivata a frumento, uva e gelsi. 

Aggiungo anche libertà e futuro, ci vedo qualcosa d’importante.

Qual è il vero valore del vino?

È una rappresentazione del territorio, non puoi staccarlo da esso. E poi il senso di comunità, confronto, sia nel farlo che nel consumarlo. 

Quale zona vitivinicola ti suscita più interesse?

Trovo che i Colli Berici siano straordinari. Anche la Lessinia, Soave e alcune zone dei Colli Euganei.

Una bottiglia che ti ha colpito.

Una vecchia annata del metodo classico di Fongaro. 

Musica preferita?

Catch a Fire di Bob Marley & The Wailers

Vini

Mappa vitigno di