Azienda Agricola Polesana

Claudio Polesana

Play button icon

Coming Soon Video!

Suolo

Conoidi ghiaiosi fortemente calcarei

Ettari

3,5

Numero di bottiglie

20.000

Conduzione viticola

Certificazione biologica

Cosa hai fatto nella vita prima di interessarti alla viticoltura?

Il responsabile di un’azienda che vende materiale elettrico. Mi sono occupato di tutta la filiera per sedici anni fino al 2014, poi è arrivato il momento di dedicarmi ad altro.

Perché ti sei dedicato a fare il vino?

Sono appassionato da sempre, è un modo per viaggiare, per ampliare degli orizzonti.

La persona da cui più hai tratto ispirazione?

Il mio bisnonno, l’azienda è un omaggio a lui.

Qual è l’aspetto più difficile del tuo lavoro?

Siamo partiti da zero e, al di là del reperire i fondi per costruire l’azienda, la cosa per noi più difficile è la parte burocratica. Non è un problema fare il vino, ma fare le carte.

Su quale aspetto lavorativo stai concentrando maggiormente le tue energie e il tuo tempo?

Abbiamo alcune vigne in affitto, ma vorremmo avere solo vigneti di proprietà e stiamo lavorando molto su questo. Inoltre cerchiamo di ottenere un vino sempre più naturale e più pulito, che non abbia difetti ma, soprattutto, che provenga da vigneti curati in modo scrupoloso.

Descrivi in poche parole il “tuo” luogo?

Libertà perché sono posti incontaminati.

Biodiversità, la prima cosa che si nota qui.

Qual è il vero valore del vino?

La capacità di creare uno scambio tra le persone. È un modo per parlare, incontrarsi.

Qual zona vitivinicola ti suscita interesse?

Ultimamente l’Alsazia. 

Una bottiglia che ti ha particolarmente colpito.

Il Riesling alsaziano di Wunsch et Mann.

Musica preferita?

Alborosie.

Vini

Mappa vitigno di